TheFork awards 2022
Ristorazione

TheFork Awards 2022, tutti i premi per proiettarsi sempre più al futuro

02/11/2022
3 minutes

Si è conclusa lo scorso 25 ottobre la nuova edizione dei TheFork Awards 2022: i premi dedicati alle nuove aperture e gestioni nel mondo della ristorazione ha avuto come parola chiave il futuro

I premi di TheFork hanno suggellato la loro quarta edizione, realizzata come sempre in collaborazione con Identità Golose, con una cena di gala condotta magistralmente da Gerry Scotti agli IBM Studios di Milano, nel bel mezzo dell'avveniristico quartiere di Porta Nuova. Durante la cena firmata da Antonino Cannavacciuolo, alla quale erano presenti alcuni dei grandi nomi della ristorazione italiana (Davide Oldani, Andrea Berton, Francesco Apreda e molti altri), hanno sfilato i dieci finalisti degli Awards 2022, ovvero i dieci ristoranti più votati dagli utenti di TheFork tra tutti quelli selezionati in precedenza dai nostri Top Chef.

Il People's Choice Award

Quest'anno il People's Choice Awards, ovvero il riconoscimento in quanto più votato dagli utenti, è andato a Pulejo (Roma), nominato da Francesco Apreda perché rappresenta un progetto gastronomico fatto di gusti semplici ed emozioni intense per riconnettersi ai propri ricordi. Il vincitore è stato omaggiato con un NFT progettato da Giuseppe Lo Schiavo in arte GLOS tramite algoritmi di AI (intelligenza artificiale) grazie alla partnership con Bloxi, a sottolineare la costante attenzione dei TheFork Awards in una proiezione verso il futuro.

 

I finalisti

Tra gli altri nove finalisti compaiono realtà molto diverse tra loro e disseminate in tutta Italia: Azotea (Torino) con la sua cucina nikkei-peruviana; Charleston (Palermo) la cui storia cinquantenne si rinnova con l’ingresso in cucina di Gaetano Verde; Cala Luna (Cefalù) caratterizzato da un fine dining vivace; Volta del Fuenti (Vietri sul Mare), proposta campana rivisitata in una struttura di lusso; Chic Nonna di Vito Mollica (Firenze) e i suoi menù stagionali di impronta tradizionale e respiro internazionale; Oltremare (Maiori, Salerno) per gli autentici sapori della cucina mediterranea; Ognissanti (Trani) che dà una nuova lettura del fine dining in stile pugliese; Contrada Bricconi (Oltressenda Alta, Bergamo), agriturismo d'eccezione in un borgo del XV secolo in Val Seriana; Ad Maiora (Modena) cucina fine dining che strizza l’occhio al mondo in pieno centro storico.

I premi speciali 

Ma non finisce qui: Acqua Panna & San Pellegrino hanno premiato Chic Nonna di Vito Mollica per avere dimostrato la forza e la brillantezza nel chiudere una lunga esperienza di 25 anni e rimettersi in discussione con un progetto altrettanto ambizioso e ricco; Fever Tree, invece, ha premiato Contrada Bricconi per aver costruito una filosofia di cucina ben delineata, con tanta tecnica al suo servizio.

Inoltre sempre elaborando la parola chiave legata al futuro per la prima volta è stato consegnato il premio Influencers’ Choice Award assegnato dalla giuria firmata da Realize Networks e formata da alcuni dei più importanti influencer food italiani ovvero Marco Bianchi, Chiara Maci, Michela Coppa, GNAMBOX e Mocho. Ad aggiudicarselo Azotea grazie alla sua presenza distintiva e originale anche sui social.

Sempre verso il futuro

Sono stati anni molto complessi, questi, per la ristorazione ma TheFork ha voluto sempre sottolineare come questo mondo sia per il nostro paese uno straordinario bacino di resilienza, creatività e innovazione. Del resto gli stessi utenti digitali come quelli di TheFork sono i più propensi a sperimentare le novità (vanno al ristorante il doppio e spendono il 14% in più della media). Se solo nel secondo trimestre del 2022 sono state registrate 3.005 nuove aperture di ristoranti (a fronte però di tante chiusure), vuol dire che c'è voglia di fare impresa, di novità, di nuove sfide. Anche nella loro edizione 2022 i TheFork Awards hanno voluto sottolineare questo, proiettandosi costantemente verso un domani in cui la ristorazione è sempre più al centro.

Click to share
Copy the link