Spremute d'arancia, i consigli per un carico di vitamina C

Spremute d'arancia, i consigli per un carico di vitamina C

Fondamentale per tenere a bada i sintomi da raffreddamento e fare riserva di energie contro gli altri malanni stagionali, la vitamina C si trova, com'è noto, in grandi quantità negli agrumi come le arance. Dunque è da tenere sempre in considerazione, soprattutto nei mesi freddi, consumare gran quantità di spremute d'arancia, che sono un modo facile e veloce per fare il pieno di questi nutrienti così importanti e che ricordano il sole. Ma vediamo qualche segreto e consiglio per prepararle al meglio.

Innanzitutto è bene scegliere arance che facciano al caso nostre: favoriamo dunque le arance cosiddetta da spremuta, invece che quelle da tavola, perché hanno una buccia più fine e una polpa più succosa, che quindi meglio si presta a offrire più nettare. Dopo averle lavate bene, tagliatele per la larghezza e procedete alla spremitura. Per non appesantirla, poi, evitiamo di aggiungere zucchero o dolcificanti: se la bevanda è troppo aspra, si può sempre spremervi dentro il succo di un mandarino per equilibrarne il sapore.

 

Per quanto riguarda la conservazione, le spremute possono rimanere in frigorifero per qualche ora ma meglio non lasciarle troppo andare perché, soprattutto, perderebbero le loro proprietà nutritive: meglio consumarle fresche all'occasione, in quanto il succo appena spremuto è più efficace. Inoltre è altamente consigliato berne a colazione o a metà mattina o pomeriggio, ma possibilmente lontano dai pasti (per non interferire con la digestione) e soprattutto da evitare alla sera, quando potrebbe essere pesante. E infine un consiglio pratico: per ottenere ancora più succo, passate le arance da spremere per appena due secondi in microonde; la trama della loro polpa si allenterà e al momento della spremitura rilascerà ancora più liquido!

Le varianti

Bere troppa spremuta di arancia fa in generale male come l'esagerare con tutte le cose: meglio dunque farlo con moderazione, soprattutto quando ci sentiamo particolarmente deboli o infreddoliti. E per non esagerare con l'acidità dell'arancia si può anche provare qualche variante che "spezzi" la composizione: molto nutrienti sono i mix che prevedono la spremuta d'arancia con succo di carota; interessanti ed energetici sono anche i mix che prevedono altri agrumi, come il limone (particolarmente indicato al mattino), il pompelmo o il cedro. Per una versione davvero utile d'inverno, scaldate leggermente la spremuta aggiungendo un po' di zenzero: sarà un infuso toccasana.