Amber a Modena ha svariate anime

Scoprite Amber, ristorante e molto di più a Modena

2 minutes

Un ristorante che è anche un bar, e fin qui nulla di strano. Ma che è anche un co-working, e perfino una palestra. Possibile? Certo, se questo spazio si chiama Amber. A Modena, appena fuori del centro, è nato negli scorsi mesi uno spazio multifunzionale che risponde alle esigenze variegate di una clientela da gusti esigenti e molteplici.

Come racconta anche Modena Today, nel giugno 2021 quattro giovani amici di Modena hanno inaugurato un nuovo locale chiamato Amber, per certi versi inedito grazie alla sua natura sfaccettata. L'idea è venuta ai quattro proprio nei mesi più bui della pandemia, volendo cercare di guardare avanti in un periodo particolarmente difficile: e quando le cose si fanno difficili, meglio cercare di rivoluzionarle. Questa la filosofia dell'imprenditore Filippo Bottura, del cantante Benjamin Mascolo (dell'ex duo Benji & Fede), della chef Cecilia Montano e del personal trainer Marco Farina.

Il quartetto ha messo assieme le proprie passione progettando un ambiente dalle anime diverse che potesse andare incontro alle abitudini e alle richieste di una clientela giovane e moderna. Per questo nello stesso locale, che sorge in via Aleramo a Modena, si può trovare Amber Fitness, uno studio funzionale guidato da Farina dove poter seguire i propri percorsi di allenamento personalizzati, e poi anche Amber Café e Amber Lounge.

Food, work & co.

Amber Café è un bar in pieno stile caffetteria americana, dove oltre a un ottimo caffè si possono gustare piatti gustosi come pancake, uova strapazzate e così via. Non solo: lo spazio è pensato per essere un'area di co-working, dove sostare per lavorare aprendo i proprio laptop direttamente sui tavoli del bar. Per pranzo ecco un'offerta di piatti veloci ma salutari e bilanciati, adattissimi anche per chi ha appena concluso il proprio allenamento nell'area fitness.

Per i più esigenti a livello gastronomico c'è infine Amber Lounge, affidato alle sapienti mani e soprattutto al sopraffino palato di Cecilia Montano, chef di origini argentine formatasi nelle cucine della Franceschetta58 di Bottura padre. Questo è un bistro moderno, votato soprattutto agli innovativi concetti di sostenibilità e di selezione delle materie prime in ottica farm to table. Piatti classici e tradizionali, come il risotto di zucca o la pasta & fagioli, vengono così rielaborati in un'ottica del tutto contemporanea.

Curiosi? Prenotate il vostro tavolo al ristorante in un clic grazie a TheFork, e poi esplorate gli altri mille volti di Amber!

Click to share
Copy the link