Pomiroeu
Dove mangiare

Il Pomiroeu compie 30 anni, prenotalo su TheFork per festeggiare

04/09/2023
3 minuti

Il Pomiroeu di Giancarlo Morelli compie 30 anni e, festeggiando, dà l'occasione di conoscere o riscoprire un ristorante unico. Da prenotare in pochi clic su TheFork

Lo dice anche la Guida MICHELIN, che ha inserito il Pomiroeu nella sua esclusiva selezione: il ristorante in questione è un punto di riferimento per la buona tavola in zona e non solo. Collocato a Seregno, in provincia di Monza e Brianza, ha aperto le sue porte proprio nel 1993 e in questi tre decenni è stato sempre un laboratorio d'eccellenza, un luogo di ricerca per fondere cucina, cultura, territorio e anche grandissima umanità.

Noto per la sua creatività e per la sua attenzione ai doni freschi e naturali delle stagioni, Giancarlo Morelli ha messo a punto qui una cucina che è estremamente moderna, senza cadere nelle eccessive sperimentazioni fini a sé stesse. Mai esagerati, i piatti si presentano colorati, eleganti, saporiti e spesso sorprendenti, che si tratti di carne, pesce e verdure (e un'attenzione ormai unica in zona è data anche ai formaggi). Imperdibile anche la curatissima selezione di vini, con 400 etichette italiane e francesi: c'è anche la possibilità di cenare nella romanticissima cantina.

Una storia di storie

Una storia trentennale che è stata fin da subito frutto dell'istinto più puro: "Nel 1993, in un pomeriggio primaverile sono entrato in questa corte dell’Ottocento e da subito ho capito che sarebbe stato il mio primo ristorante", scrive lo stesso Morelli sul suo sito: "Negli anni sono molte le vite ad essersi incrociate ed innumerevoli le storie di cibo e di uomini che hanno reso questo luogo ciò che è oggi". Naturalezza e spontaneità, che vengono ricordate anche dal nome del locale, Pomiroeu, che fa riferimento al sobborgo di Pometo, zona di Seregno storicamente destinata alla raccolta delle mele.

Umanità e creatività sono altre parole chiave: non a caso gli undici tavoli del locale sono immersi in un ricercato ambiente di design, dove ammirare gli elementi di DePadova e di designer come Magistretti, Lissoni e De Lucchi. Ma l'arte domina tutta l'atmosfera, con tanti artisti ospiti, messi in mostra negli spazi interni ed esterni del ristorante: tra i più recenti nomi come quelli di Dennis Oppenheim, Carlo dell’Amico, Marco Grassi Grama, Enrico Cazzaniga e Reuven Israel. E più recentemente le coloratissime statue animalesche di CrackingArt.

Tanti festeggiamenti

Non c'è momento migliore dei festeggiamenti di questi (primi) 30 anni per scoprire o ritrovare il Pomiroeu. Giancarlo Morelli ha anche messo a punto uno speciale menù degustazione per celebrare queste tre decadi, attraverso sei piatti iconici in evoluzione continua ma che raccontano la storia del locale, nel rispetto della materia prima e nella ricerca dell’origine del gusto. Inoltre arrivano celebrazioni speciali e serate a quattro mani (con chef "ospiti" come Davide Caranchini, Davide Marzullo, Diego Rossi e Matias Perdomo), in un calendario da tenere sempre sott'occhio. E cosa c'è di meglio, per celebrare, se non avere la possibilità di prenotare in tutta velocità e comodità su TheFork

Prenota ora il ristorante Pomiroeu

Click to share
Copy the link