Busta di verdure fresche
Sapevi che macrobiotico significa letteralmente “lunga vita”?
Curiosità

Dieta macrobiotica: linee guida e alimenti fondamentali

22/07/2023
5 minuti

Resa popolare da Georges Ohsawa (pseudonimo del divulgatore giapponese Yukikazu Sakurazawa), la dieta macrobiotica è uno stile alimentare che si ispira alle filosofie orientali, in particolare a quella taoista.

Secondo la stessa definizione di Ohsawa, infatti, la macrobiotica “non è una medicina empirica di origine popolare né una medicina mistica o sedicente scientifica e palliativa, ma l'applicazione, alla vita giornaliera, dei principi della filosofia orientale”.

Continua a leggere questo articolo per scoprire i principi della macrobiotica e i cinque alimenti che non possono mancare a tavola se si segue questo stile alimentare!

Cos’è la dieta macrobiotica?

La macrobiotica (che significa letteralmente “grande vita” o “lunga vita”) divide i cibi in due tipi: Yin e Yang, che sono anche i due principi universali complementari della filosofia cinese.

I cibi Yin (o cibi acidi) sono latte e derivati, frutta, tè e spezie, mentre i cibi Yang (o alcalini) sono sale, carne, pesce, pollo e uova. La dieta macrobiotica cerca un equilibrio tra queste due categorie di cibi e promuove, soprattutto, il consumo di alimenti che vengono considerati naturalmente bilanciati, come cereali e legumi. 

Sono esclusi dalla dieta macrobiotica i cereali raffinati, i cibi in scatola, congelati o trattati industrialmente, il cioccolato, il caffè, le spezie e il sale comune (ma è ammesso il sale marino) ed è fortemente limitato il consumo di cibi di origine animale.

L’equilibrio tra cibi Yin e Yang e il consumo di cibi neutri, secondo i principi della macrobiotica, porterebbe a uno stato di armonia tra corpo e mente e ad un miglioramento della qualità di vita.

La dieta macrobiotica, tuttavia, non si basa sulle proprietà nutrizionali degli alimenti, ma sulle loro presunte proprietà metafisiche. Inoltre, diversi studi hanno evidenziato la possibilità che questo stile di vita alimentare possa portare a significative carenze nutrizionali (in particolare di vitamine B12 e D). 

Per questo motivo, se si vuole seguire una dieta macrobiotica, è fortemente consigliato consultare uno specialista dell’alimentazione che possa costruire un piano alimentare che escluda il rischio di carenze nutrizionali.

I cinque alimenti fondamentali della cucina macrobiotica

 I cereali integrali

Pasta, pane e biscotti a base di cereali integrali
I cereali integrali sono il cibo macrobiotico per eccellenza!

Riso integrale e grano saraceno, ma anche miglio, orzo, mais, avena e segale: chi più ne ha, più ne metta!

I cereali integrali costituiscono il 50-60% della dieta macrobiotica e possono essere consumati al naturale o sotto forma di pasta, pane e altri derivati.

Le verdure (con alcune eccezioni)

Cesto di verdure fresche
Non tutte le verdure sono uguali nella dieta macrobiotica: scopri il perché!

Al secondo posto per percentuale di consumo, troviamo le verdure, che costituiscono tra il 20 e il 30% dello stile alimentare macrobiotico. 

Ma attenzione: non tutte le verdure sono uguali! I principi della macrobiotica consigliano di evitare di portare in tavola le verdure della famiglia delle Solanacee (come patate, melanzane, pomodori e peperoni) perché ricche di alcaloidi (e quindi molto “yang”).

La dieta macrobiotica predilige inoltre le verdure crude o cotte al vapore.

 I legumi e i loro derivati

Gamma di legumi secchi
I legumi e i loro derivati sono le principali fonti di proteine della dieta macrobiotica!

I legumi e i loro derivati rappresentano tra il 5 e il 10% della dieta macrobiotica. La lista di prodotti derivati comprende tofu e tempeh, due alimenti che vengono preparati a partire dai fagioli di soia. 

Le alghe

Ciotola di alghe wakame
Non solo wakame: esistono tantissimi tipi di alghe diverse con cui sperimentare!

La dieta macrobiotica prevede inoltre il consumo regolare di alghe, come l’alga nori, wakame e hiziki, spesso combinate insieme ai legumi. 

Poche persone sanno infatti che le alghe sono ottime fonti di proteine vegetali e hanno anche notevoli proprietà depurative e drenanti.

In particolare, l’alga con il contenuto proteico più elevato è l’alga nori, che arriva ad avere quasi il 40% di proteine vegetali una volta essiccata. 

La cucina macrobiotica comprende molti alimenti tipici della gastronomia cinese, come le alghe e i derivati della soia. 

Prenota ora un tavolo nel migliore ristorante cinese vicino a te con TheFork per prendere ispirazione per le tue prossime ricette macrobiotiche!

Il tè

Teiera e tazza con tè verde
Il tè verde è una delle bevande più consigliate per chi segue una dieta macrobiotica

Niente caffè, alcolici o bibite zuccherate: l’unica bevanda che è possibile consumare quando si segue una dieta macrobiotica (a parte l’acqua) è il tè, specialmente il tè verde. 

Per finire, lo stile alimentare macrobiotico prevede che pesce, molluschi, semi e frutta possano essere consumati occasionalmente, dalle due alle tre volte a settimana, mentre il consumo di carne è ammesso solo nelle fasi iniziali della dieta o per motivi legati alla salute della persona.

La dieta macrobiotica ti incuriosisce? Prova “Un Cedro”, uno dei ristoranti macrobiotici più consigliati su TheFork!

Prenota ora il tuo tavolo

 

Quattro domande per fare il punto!

La dieta macrobiotica prevede il consumo regolare di cereali integrali, verdure, alghe, legumi e derivati (come tofu o tempeh). Occasionalmente, è possibile consumare anche pesce, molluschi, semi e frutta.

Un piatto macrobiotico è composto principalmente da cereali integrali (al naturale o sotto forma di pasta o pane), alghe o verdure (escluse patate, pomodori, melanzane e peperoni) e legumi o derivati, come tofu o tempeh.

Il miglior modo per iniziare una dieta macrobiotica è cominciando a sostituire i cereali raffinati con cereali integrali, i condimenti con oli naturali (di mais, sesamo, girasole od oliva) e il sale comune con il sale marino.

Gli obiettivi della dieta macrobiotica comprendono un maggiore equilibrio tra corpo e mente, un miglioramento della qualità della vita e una riduzione dell'assunzione di tossine da parte del corpo umano.

Click to share
Copy the link