RistoGA_P
Dove mangiare

4 ristoranti da provare a gennaio su TheFork

27/01/2023
2 minutes

Su TheFork, coi suoi 20 mila ristoranti in piattaforma, c'è sempre l'imbarazzo della scelta? Ma se non sapete cosa scegliere tra le tante opzioni di locali e menù, ecco qualche segnalazione che potrebbe indirizzarvi:

Ma Va? (Roma)

Il Ma Va? è un ristorane vegano e vegetariano che esiste a Roma dal 2015: in questi anni si è imposto come punto di riferimento per chi vuole gustare una cucina veg in un ambiente semplice ma che ha tutto il calore casalingo di una volta. I piatti sono cambiati stagionalmente e realizzate con cura per il gusto e l'equilibrio dei sapori, come testimoniano le oltre duemila recensioni su TheFork.

Touberi (Torino)

Da Touberi a Torino, come dice il simpatico gioco di parole del nome, la regina incontrastata è la patata, che viene proposta in mille modi, con i ripieni di carne, in insalata, assieme alla paella oppure in deliziosi antipasti (gli unici senza tuberi sono i dolci, comunque deliziosi). Questo locale, simpatico anche nell'ambiente e nella cordialità del personale, promette di far provare le patate in versione gourmet come non le avete mai gustate. 

Ristorante Pizzeria Braceria Manuno (San Prisco, Caserta)

Avete mai visto all'opera un pizzaiolo acrobatico? Allora venite da Manuno per uno spettacolo doppio: quello delle acrobazie di Mario Matarazzo, che con la sua agilità e fantasia ha conquistato anche TikTok, dove ha 395mila follower, e poi quello delle deliziose pizze, che qui si affiancano a una variegata cucina locale e alla possibilità di gustare ottima carne alla brace. E c'è anche una succursale a Brescia!

RistoGA_P (Modena)

Il motto di questo ristorante a Modena è "Mangia che ti passa". Ma RistoGA_P non propone una cucina qualsiasi. Il suo punto di forza è il menù vegano, perfetto per affrontare le sfide di questo Veganuary. Pizza, insalatone, ramen, tapas, burger, primi piatti, dessert e tanto altro: qui tutto è rivisitato in chiave veg per una cucina sfiziosa, gustosa, saporita e creativa.

Click to share
Copy the link